galleria foto Gianni
galleria foto Enzo
consigli utili
altro

Acido ascorbico

 

Quante volte avete letto su riviste ornitologiche sull'acidificazione dell'acqua? Con che cosa acidificare? C'è chi consiglia l'uso dell'aceto di mele, aceto di vino, succo di limone, ma a cosa serve acidificare l'acqua da bere?

Tutte queste domande hanno trovato risposte su note riviste ornitologiche. In tutti gli articoli pubblicati sull'acidificazione dell'acqua, ho notato che nessuno ha mai consigliato l'uso dell'acido ascorbico (vitamina C).

Acidificare l'acqua è una cosa fondamentale in un allevamento soprattutto nel periodo riproduttivo tenendo basso il PH a livello gastrico al pro ventricolo e ventricolo. Tenendo basso il PH, non si facilita la crescita dei megabatteri negli organi su citati che spesso sono la causa principale dei decessi dei pulli.

Nel caso in cui ci fosse la presenza di megabatteri nell'organismo dei nostri canarini, e il PH è alto, non si fa altro che far trovare terreno fertile per la loro riproduzione e nello stesso tempo avere problemi in allevamento con gravi conseguenze. Perché consigliare la vitamina C per acidificare?

La vitamina C nel settore alimentare, viene usato come conservante perché ha proprietà antiossidante cioè conserva più a lungo il prodotto lasciandolo inalterato.

Aggiungendo la vitamina C nell'acqua da bere si rallenta il processo di deterioramento facendola durare più giorni. La vitamina C in soluzione ha un'acidità pari a PH 2.4. Questa forma di prevenzione si può fare anche nel periodo di riposo una o due settimane al mese . La vitamina C si può richiedere in farmacia.

Dosaggio: 2 g. per litro d' acqua.